Cicloturismo in Sicilia: noleggia una bicicletta e scopri il fascino dei paesaggi siciliani

Cicloturismo in Sicilia è: il fascino di noleggiare una bicicletta e immergersi a pedalare lungo un percorso che si snoda tra paesaggi straordinari, sia lungo la costa sia nelle zone più interne.

Abbiamo noleggiato una city bike di Ciclo Free, e inizialmente abbiamo deciso di fare un tour autogestito, nel senso che avevamo deciso noi gli itinerari da seguire e le strade da prendere di volta in volta. Effettivamente, a metà della vacanza ci siamo accorti che non avevamo fatto la scelta migliore. In più di un'occasione ci siamo trovati a pedalare su strade ad alto traffico automobilistico, mentre Giuseppe Montalto, la nostra guida cicloturistica, ci avrebbe potuto indicare tracciati più belli e meno trafficati. E così, nella seconda parte del nostro tour in bicicletta in Sicilia ci siamo affidati completamente ai suggerimenti della nostra guida cicloturistica.

Abbiamo comunque seguito percorsi diversi da quelli che costituiscono i tracciati classici dei tour in Sicilia di Ciclo Free, ma abbiamo potuto approfittare della grande conoscenza che Giuseppe Montalto ha del territorio in cui opera.

Grazie ai suoi consigli abbiamo sempre potuto mangiare bene, e scegliere un buon ristorante dove non ci trattassero troppo da turisti. Abbiamo apprezzato particolarmente i prodotti tipici della gastronomia siciliana e di quella iblea in particolare. Una menzione particolare meritano due delle strutture presso cui abbiamo dormito: l'agriturismo a Ragusa Tenuta Carbonara, gestito con grazia e ospitalità dalla signora Nella, e il Bed and Breakfast a Siracusa Triskeles, di prorpietà dei gentilissimi signori Piemontesi.

A Giuseppe Montalto, titolare di Ciclo Free, va tutta la nostra gratitudine per l'aiuto fondamentale che ha dato alla riuscita della nostra vacanza in bicicletta in Sicilia.


La bella foto che compare in questo articolo è parte del patrimonio fotografico de L'eco del gusto, il progetto di promozione del territorio siciliano incorniciato dal bel romanzo di Emanuele Lombardo, L'eco del gusto, appunto.

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 05 Febbraio 2015 23:24 )